Sesso al mare, da condannare?

Sesso al mare, da condannare?

Si sa che i corpi denudati sotto al caldo torrido dell’estate al mare accende più che una passione; così quando l’altro giorno una coppia di amanti è stata sorpresa mentre stava amoreggiando in pieno giorno nella spiaggia nord di Porto Potenza, proprio al confine con Porto Recanati, in molti hanno gridato al lupo, facendo la voce grossa col comune per denunciare questi eventi e chi li commette.

Il primo cittadino di Gaglione, comune dove è accaduto l’evento però non ha accolto la denuncia, dichiarando che nella lunga storia di quelle spiagge, in tantissimi anni di cose del genere ne sono accadute a migliaia e se si dovessero arrestare tutti gli amanti focosi dell’estate, le carceri sarebbero stracolme, togliendo lo spazio per i veri criminali.

Inutile dire che sui social il Sindaco Mauro Riccioni è stato bombardato di commenti di ogni tipo.

Dagli insulti dei più bigotti, al plauso dei più giovani con qualche commento positivo anche di qualche anziano che ama ricordare quei bei momenti di gioventù.

In mezzo a tutta la falsità di finti moralisti, che spesso risiede ancor di più nel mondo la politica, non possiamo che lodare un Sindaco che riesce a non condannare un po’ di sano sesso a km 0 e lo facciamo dedicandoli le foto di una bella escort di Alessandria di nome Gyuly .

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata