Rimming, il piacere che passa da dietro

Rimming, il piacere che passa da dietro

Oggi come avrete capito dal titolo, vorremmo parlarvi di una pratica sessuale di cui se ne parla forse poco, si pratica abbastanza, ma spesso in molte coppie permane il desiderio senza che venga realizzato.

Parliamo di quello che viene chiamato Anilingus, un nome ibrido creato fondendo i termini latini Anus (ano) e Lingere (leccare) o per rimanere in una terminologia più recente, dall’inglese rimming o rimjob.

Nella zona anale, sono presenti moltissime terminazioni nervose, paragonabili a quelle della zona genitale, che quando vengono stimolate con la bocca o con la lingua provocano parecchio piacere.

Rimming

Nella pratica del rimming (che può essere praticato sia dalla donna che dall’uomo) chi riceve, si abbandona completamente al proprio partner, donando tutto/a se stesso/a, senza alcun preconcetto, così come chi lo pratica che regala con un gesto d’amore del puro piacere.

Rimming

Il rimming per molti è una vera e propria prova d’amore verso il proprio compagno; un gesto altruistico che andrebbe sempre ricambiato per mostrare altrettanto amore.

In molti casi inizia tutto quasi come fosse un normale rapporto orale, ma poi ci si concentra su quel buchetto, magari ci si gira un po’ intorno solleticando e mordicchiando la zona, poi ci si avvicina sempre più al nostro oggetto di culto, sempre con la bocca. La fretta non è sicuramente adeguata, quindi perdeteci del tempo, sentendo fremere di desiderio chi riceve.

La lingua pian piano, passa intorno per poi arrivare in un vortice nel punto del piacere assoluto. Sempre con la lingua, si può iniziare a penetrare l’ano, mentre con le mani potrete concentrarvi sul’organo genitale.

Da qui il rimming potrà avere mille risvolti. Potrete continuare a stimolare ano e genitali fino a portare il partner all’orgasmo o passare ad una vera e propria penetrazione anale, visto che ormai la strada è aperta.

Se state pensando che questo sia solo possibile se si stesse parlando di un uomo che lo pratica sulla donna, vi state sbagliando, perché i ruoli possono essere tranquillamente invertiti ..e qui vi consigliamo di andarvi a leggere l’artico (sempre su questo blog) che parla di Pegging .

Rimming

Praticare l’ Anilingus, vuol anche dire esporsi a batteri e virus presenti nella zona dell’ano e del retto, va da se quindi che l’igiene deve essere assolutamente scrupolosa e la persona a cui si pratica deve essere ben conosciuta.

Sconsigliato quindi per i rapporti occasionali!

Tuttavia se non si hanno tracce ematiche dovute a vari problemi come emorroidi, polipi, etc etc, non si ha il rischio di malattie sessualmente trasmissibili come l’AIDS.

A questo punto, se non l’avete ancora mai fatto provate a sondare cosa ne pensa l’altra metà, non necessariamente chiedendoglielo a parole, ma piuttosto facendovi dei giri in quelle zone. Non sprecate l’occasione provandoci in un momento dove l’igiene non è al 100% e chi riceve potrebbe vergognarsi. Meglio giocarvi il jolly al momento giusto.

Per le lettrici donne, consigliamo di non escludere affatto la possibilità che possa piacere al proprio uomo. Come tutte le cose che riguardano l’ano, all’inizio si vergognerà un po’ per vecchi preconcetti legati alla virilità maschile, ma se riuscirete a scavalcare questo scomodo muro, vi si aprirà un nuovo mondo, fatto di piacere assoluto.

Va ricordato che nel sesso, occorre molto altruismo e amore, senza i quali con molta probabilità non si riuscirà mai a vedere l’altra faccia della luna, quella che per i Pink Floyd era: The Dark Side Of The Moon e per noi è il raggiungimento dell’estasi suprema.

Provare per credere!!!

P.S. : la posizione ideale per ricevere un rimming potrebbe essere quella della escort  Anna di Torino o di Sonia di Milano.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata