Quando la chirurgia estetica arriva anche alla vagina.

Quando la chirurgia estetica arriva anche alla vagina.

Che ci fosse una larga espansione di tutta quella che potremmo definire chirurgia plastica era cosa sicuramente assodata, ma che si arrivasse anche ad avere un trend in continuo aumento per tutto ciò che riguarda la chirurgia dedicata al pube femminile è notizia meno nota.

Parliamo di interventi di tutti i tipi che tendono a migliorare nella maggior parte dei casi più che altro l’aspetto estetico della vagina.

Tra questi quelli più praticati sono:

La Labioplastica che consiste in un intervento atto a ridurre le piccole e grandi labbra vaginali.

La vaginoplastica che consiste nel restringimento della vagina. Utilizzato per lo più dopo il parto per risolvere problemi dati dal rilassamento nella zona perineale e del canale vaginale posteriore, migliorando così la funzionalità sessuale.

Rinvigorimento delle labbra vaginali mediante acido ialuronico

Liposcultura del monte di venere, per dare una forma più appropriata ai propri gusti

Imenoplastica per ricostruire l’imene e poter tornare ad essere come mamma le ha fatte.

La domanda che viene spontanea farsi è: tranne che per casi funzionali, tutti questi interventi estetici che beneficio possono dare alla donna interessata?

Molte vivono alcune particolarità della vagina come una cosa imbarazzante a cui porre rimedio.

Così l’avere delle labbra vaginali prolassate verso l’esterno, una vagina troppo larga, un monte di venere che ha poco di monte ma molto di pianura o viceversa, può generare nella donna un vero e proprio complesso che può ripercuotersi nella sfera sessuale con il proprio partner.

Riteniamo che se un piccolo ( o grande) intervento possa risolvere quel senso di scarsa autostima in se stesse e non abbia troppe controindicazioni post intervento, debba essere preso in considerazione, sebbene in molte tendono ad abusarne, non accettando più alcun difetto del proprio corpo. Difetti che in molti casi sono semplici caratteristiche che ci distinguono l’uno dall’altro e ci rendono unici.

Se una donna ormai mamma avrà la vagina un po’ più larga e magari qualche smagliatura in più, chi se ne frega? Sarà una sua nuova caratteristica, trofeo di un grande evento.

Di contro, verrebbe difficile pensare che una donna di 45, con un trascorso conosciuto, possa avere ancora l’imene. In molti la prenderebbero come una presa in giro.

In questa società dove più che l’essere è importante l’apparire, forse l’unico intervento di cui avrebbero bisogno molte persone è una vera riappacificazione con se stessi, accettando i propri difetti fisici/caratteriali e risalendo il proprio fiume della vita, prendere atto dei trascorsi e delle scelte passate, cercando di migliorare il futuro, riconoscendo anche tutte le proprie qualità intrinseche.

Amatevi per quel che siete più che per quel che potreste essere ed il mondo vi sorriderà.

Di seguito alcune foto di labioplastica ed un video che potrete vedere cliccando sul link che mostra alcune fasi di un intervento.

Se invece volete vedere delle belle escort  che non hanno ancora bisogno di interventi di ricostruzioni guardate come sempre su sexyguidaitalia. Potrete vedere fantastiche escort di molte grandi città come Torino, Milano e Napoli.

 

 

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata