Padova, sesso in cambio di un pasto caldo

sesso con emigtrati senegalesi

Un’ inchiesta del quotidiano Veneto il Gazzettino ha messo in luce un giro di prostituzione quanto meno singolare nella città di Padova.

Infatti non si tratta della prostituzione delle solite donne ma qualcosa di sicuramente molto meno frequente; quella di tipo maschile da parte di giovani emigrati poveri ai quali facoltose clienti chiedono prestazioni sessuali in cambio spesso di un solo piatto caldo.

La povertà come al solito fa si che si crei un mercato della prostituzione di qualsiasi tipo proprio come quello di Padova.

In zona stazione, tra via Cairoli e corso del popolo, signore di mezza età, addescano giovani senegalesi  costretti dalla fame si accontentano di veramente poco. Va anche detto che senza false moralità, per persone emarginate, prive di contatti sessuali con donne dell’altro sesso da molto tempo, non deve essere neanche troppo brutto potersi fare una trombatina , anche se non sempre con belle gnocche.

Cosa diversa invece per le avance fatte da anziani e pervertiti signori che si fanno avanti approfittando della situazione.

Sperando che il piatto caldo venga offerta dallo Stato aiutando gli extracomunitari a trovare un lavoro qui o meglio ancora nella loro terra, ci auguriamo che la situazione venga presto risolta.

Rimanendo su temi più leggeri, consigliamo la visione di una escort di gran classe della città di Torino.

Lei si chiama Sisi ed è una vera bambolina !!

 

 

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published.