Now Apocalypse

now-apocalypse

Al festival delle serie TV di Cannes è arrivata una nuova serie che farà sicuramente parlare di se e che si prevede possa aver un buon seguito.

Se già pensavate che Sex Education, la serie tv prodotta Netflix parlasse di sesso ai teen-ager in maniera sfrontata e divertente, dovrete ricredervi perché Now Apocalypse (così si intitola la nuova serie) promette di esserlo ancora di più.

Scritta da Gregg Araki (pioniere nell’affrontare temi di sessualità adolescenziale) che già quasi 30 anni fa aveva creato film come tally Fucked Up, Doom Generation e Nowhere, la nuova opera promette decisamente bene.

In una Los Angeles in cui tutto giro attorno allo show business, Araki torna a parlare di adolescenti tormentati dal sesso, che cercano un posto nel mondo non sempre facile.

Ford (Beau Mirchoff) eterosessuale, sogna di diventare uno sceneggiatore e intanto ha una relazione con la scienziata Severine (Roxane Mesquida), il suo inquilino Ulysses (Avan Jogia) che ha deciso di rinunciare a diventare un attore e si dedica a fumare erba e a fare autocoscienza in un video-diario, mentre è tormentato dal desiderio per un nuovo ragazzo, Gabriel (Tyler Posey) e Carly (Kelli Berglund) che vuole fare l’attrice e per sbarcare il lunario recita come cam-girl, soddisfacendo le più strane perversioni sessuali maschili.

Nella serie viene sviscerata una generazione che vive la sessualità in modo molto libero, ma che al tempo stesso nasconde una fragilità interiore a cui si aggiunge un futuro incerto nel mondo di Hollywood.

In attesa di poterla vedere, vi consigliamo di aspettare buttando l’occhio su qualche interessante annuncio, come quello della seducente escort di Torino di nome Nataly.

Quanto ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un commento

Il nome è facoltativo.