Il caso di Wesley Warren Jr

Il caso di Wesley Warren Jr

Il cittadino americano sopracitato, è stato alcuni mesi fa protagonista di un programma della TLC,  (canale televisivo statunitense) che ha raccontato la sua incredibile storia.

L’incubo di Warren iniziò una mattina del  2008, quando sentì per la prima volta un forte dolore nella zona genitale. Da li in pochissimo tempo il suo scroto divenne grande come una palla da bowling e via via fino al 2013 dove il suo scroto pesava più di 60 kg.

Il suo calvario fu dovuto anche all’impossibilità di ricevere una adeguata assistenza medica, perché non munito di una assicurazione sanitaria. Per l’intervento gli fu chiesto circa un milione di dollari, cifra astronomica per W. che impossibilitato nel farsi curare, vedeva il suo edema crescere di circa 1,4 kg al mese.

L’uomo con questa zavorra oltre a non riuscire quasi più a muoversi, trovava grandi difficoltà a trovare indumenti che riuscissero a coprirlo, tanto da dover utilizzare delle felpe al posto dei pantaloni.

Finalmente, ormai preso dalla disperazione più assoluta, nell’aprile del 2013 riesce a barattare la sua  storia nel docu-reality della TLC, con il sospirato intervento recidivo.

Warren dopo 13 ore di intervento viene liberato dalla zavorra, che aveva raggiunto dimensioni incredibili. Sebbene la strada per la sua guarigione definitiva,non possa ancora dirsi terminata, l’uomo che nel frattempo sta conducendo una battaglia nei confronti del sistema sanitario statunitense, ha ricominciato a vivere e ad oggi ha iniziato nuovamente ad indossare normali pantaloni al posto delle felpe.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata