Felipe Sodinha ed il sesso in ritiro

Felipe Sodinha ed il sesso in ritiro

Quando si parla di sesso nel prepartita, i pareri sono sempre discordanti, soprattutto tra allenatori e calciatori.

I primi tendono a demonizzare il sesso fatto poco prima di un evento importante, perché a loro dire, prosciuga energie fondamentali nello sportivo, sfiancandolo e decimando le forze nel momento importante.

I diretti interessati, che siano calciatori, piuttosto che atleti in genere, pensano che l’astinenza generi tensione inutile e che praticare sesso con la propria donna o in altri casi con una ragazza occasionale, faccia defluire le tossine negative e crei una energia positiva che facilita la buona riuscita dell’evento.

Felipe Sodinha per esempio proprio in questi giorni a confessato di aver praticato quasi sempre sesso mentre giocava al Bari ed aveva come allenatore Conti, sergente di ferro sicuramente contrario a questa pratica.

Ha inoltre dichiarato di aver spesso chiuso in bagno (all’insaputa della propria ragazza) il compagno di stanza Caputo, ed il giorno dopo aver eseguito una buona prestazione calcistica, segnando diversi gool in campo, oltre che nella stanza il giorno prima.

Noi tutto sommato, sebbene non vi sia un riscontro scientifico, crediamo che il sesso non faccia mai male da questo punto di vista, al massimo se proprio si vuole stare più tranquilli, bisognerebbe evitare le grandi trombate.

Meglio optare per una sveltina poco affaticante ma comunque distensiva.

E’ anche vero però che se si ha davanti una gran gnocca come l’escort di Torino di nome  Isabel non deve essere troppo facile optare per la sveltina, no?

 

 

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata