Donnaioli, meno a rischio cancro alla prostata

Donnaioli, meno a rischio cancro alla prostata

Uno ricerca eseguita in Canada ha studiato il rapporto tra cancro alla prostata e numero di partner sessuali.

Analizzando un numero di 3000 uomini nell’area di Montreal, inclusi 1500 casi di cancro alla prostata diagnosticata tra il 2005 ed il 2009, intervistandoli sulle loro abitudini sessuali ed il loro stile di vita, ne è uscito fuori che per gli uomini che hanno avuto rapporti sessuali con un numero superiore ai 20 partner il rischio di avere un cancro alla prostata si ridurrebbe di circa il 20%.

Il tutto però, a condizione che i partner siano donne e non uomini con rapporti di tipo omosessuale, dove il rischio invece aumenterebbe notevolmente alzandosi al di sopra della media.

Quale sia la correlazione tra questi elementi (più donne, meno cancro alla prostata) non è ancora stato chiarito, ma evidentemente vi è una correlazione tra la quantità maggiore di rapporti imputabili alla freschezza della coppia.

Come dire che se si è sposati con la stessa donna da anni, si tromba sicuramente meno che se si avessero decine di amanti.

Ma qui non vorremmo fare la scoperta dell’acqua calda.

Cosa altrettanto certa è che fare spesso sesso fa bene al corpo, allo spirito e probabilmente anche alla salute a questo punto.

Parlando di sesso come non citare l’escort di Milano di nome Iris, bella proprio come un fiore!

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata